Judo, Martelloni è il più forte: campione italiano under 21

0
50

A due settimane dal Campionato Italiano Assoluto dove l’Accademia Prato era salita sul gradino più alto del podio con il titolo di Anita Cantini, la storia si ripete e il maestro Barni Fabio festeggia di nuovo uno dei suoi atleti appena salito sul tetto d’Italia nel Campionato Italiano U21. Porta la firma di Mattia Martelloni la gara eccezionale nella finale nazionale di categoria che regala al giovane atleta gialloblu la medaglia d’oro e il terzo titolo italiano consecutivo nella categoria Junior 55 kg. Una riconferma importante per Mattia in una categoria dove domina da tre anni in campo nazionale, un cerchio chiuso nel migliore dei modi, togliendo ogni dubbio al fatto che sia il più forte della categoria. Ha disputato e vinto quattro incontri Mattia, testa di serie numero 1, per portare di nuovo a casa il diploma di Campione Italiano, stavolta timbrato 2019. Supera il primo avversario in una azione di newaza, il secondo per ippon, prima di approdare in semifinale dove supera di wazari il forte atleta poi classificatosi al terzo posto. In finale per l’oro Mattia si vede opposto a un altro forte atleta toscano, compagno di allenamento del nostro torello per molti anni. Si ripropone la stessa finale 2018 quindi, in cui è sempre Mattia ad avere la meglio, dimostrando però umiltà, rispetto e amicizia per il suo avversario. Nella categoria femminile 78 kg si riconferma al 7º posto anche negli Junior, oltre che nella categoria “Assoluti” che comprende anche i Senior, Martina Cocco, con due incontri vinti e due persi. Per Diletta Martinasso, 57kg, dopo un incontro vinto, la strada viene sbarrata dalla titolare di categoria della squadra Carabinieri, per poi concludersi definitivamente, ma in maniera discutibile, nella fase dei recuperi. A 66 kg, prima ma positiva esperienza per Simeone Ruggiero, che vince un incontro senza possibilità di recupero.